Back Pain Mental Training Centre

Back Pain Mental Training Centre

ÉQUIPE MULTIDISCIPLINARE PER IL DOLORE CRONICO
Dott. Christian Brogna-Neurochirurgo
Dott.ssa Federica Rizza-Neuropsicologa
Dr. Mattia Aquilante-Osteopata
 
PERCHE’ CHIEDERE UN CONSULTO?
 
✅Secondo le recenti linee guida dell’American Academy of Pain Medicine un mix di terapia fisica e terapia cognitivo-comportamentale, aiuta i pazienti con dolore cronico (mal di schiena, mal di testa, dolori articolari cronici), migliorando in tre mesi la disabilità e gli stati d’animo associati come ansia, depressione e insonnia.
Secondo le linee guida dell’American College of Physicians, un trattamento multidisciplinare con tecniche cognitive-comportamentali, di rilassamento muscolare progressivo e mindfulness, associate alla terapia fisica, possono validamente accompagnare, quando non sostituire i farmaci contro il dolore cronico.
 
✅ Una metanalisi del 2008 ha evidenziato che il dolore cronico può cambiare la struttura del cervello (May, 2008). I pazienti affetti da mal di schiena cronico, sindrome dell’intestino irritabile, fibromialgia, dolore da arto fantasma, e cefalea tensiva cronica presentano alterazioni cerebrali di tipo atrofico in alcune aree specifiche deputate alla percezione, elaborazione e controllo del dolore. Queste alterazioni sono attribuibili alla neuroplasticità cerebrale si verificano in particolari strutture quali: il giro cingolato, la corteccia orbito-frontale, l’insula e la regione dorsale del ponte.
Poiché sembrerebbe che i pazienti con dolore cronico, sviluppino questa “impronta cerebrale” comune, i ricercatori si domandano se questi cambiamenti siano la causa o la conseguenza del dolore cronico e pertanto, potrebbero rappresentare il substrato della nostra “memoria del dolore” in quanto conseguenza di frequenti input nocicettivi che sono transitori all’inizio della sindrome dolorosa e che poi diventano permanenti in memoria.
 
✅ Secondo Froud (2014), nella maggior parte dei pazienti, il dolore influisce negativamente con la percezione del loro stato di salute, sulla loro qualità di vita sul loro benessere psicologico con insorgenza di sintomi depressivi e ansiosi, influenzando negativamente anche i rapporti con gli altri.
 
Proprio per questi motivi è necessaria una valutazione e una presa in carico GLOBALE della persona nella sua complessità.

PRENOTA LA TUA VISITA

Lascia un commento